Fondazione Re Manfredi
Antonio De Caro

Antonio De Caro

Premio “Re Manfredi” per le Politiche culturali e turistiche

Nato a Bari nel 1970, è un politico e ingegnere italiano. Dopo la laurea in ingegneria civile, sezione trasporti, esercita la libera professione, lavora presso il Politecnico di Bari e a 29 anni diventa vicecapo compartimento dell’Acquedotto Pugliese, a Lecce. Nel 2000 transita nell’ANAS, come direttore servizi dei tecnici compartimentali, direttore del centro manutenzione della Provincia di Bari e direttore regionale dell’Ufficio progetti. Nel 2004 il Sindaco di Bari Emiliano lo nomina assessore alla mobilità e al traffico nella sua prima Giunta, in qualità di tecnico esperto esterno.


Nel 2008, per gli interventi realizzati, riceve il premio Amico della bicicletta della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), e viene nominato da Legambiente Ambientalista dell’anno 2008. Nel 2010 è stato eletto consigliere regionale in Puglia per la circoscrizione di Bari, dove è stato Capogruppo PD fino al 2013 mantenendo l’incarico di consigliere delegato alla mobilità, in forma gratuita. Durante il mandato in Regione promuove proposte di legge, tutte approvate dal Consiglio Regionale, sul pluralismo informatico e l’adozione
e la diffusione del software libero e sull’attività ricettiva di albergo diffuso. Tra le sue proposte di legge anche l’istituzione dell’anagrafe
pubblica degli eletti e sulla trasparenza e l’informazione.

Nel 2012 il Consiglio regionale approva la legge «Interventi per favorire lo sviluppo della mobilità ciclistica» di cui è il primo firmatario;
nello stesso anno è il primo degli eletti della componente maschile alle “parlamentarie” del PD. Nel 2013 viene eletto alla Camera dei Deputati. In Parlamento ha fatto parte dell’intergruppo parlamentare per la mobilità nuova/mobilità ciclistica, e insieme ad altri parlamentari si
è impegnato nella scrittura della legge nazionale sulla Mobilità ciclistica. Nel 2014 è stato eletto Sindaco della città di Bari, assumendo la carica dal 1° gennaio successivo, e viene nominato componente ANCI alla conferenza Stato-Città Autonomie Locali e alla Conferenza Unificata.


Nel 2015 viene nominato Vicepresidente ANCI Nazionale con delega “Mezzogiorno e Politiche per la Coesione Territoriale” e
componente del comitato delle Regioni, organo consultivo UE a Bruxelles, che dà voce agli enti regionali e locali. Nel 2016 diventa
Presidente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari, e Presidente dell’ANCI, eletto durante i lavori della 33ma Assemblea Nazionale. Da giugno 2018 è Consigliere di Amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti.