Fondazione Re Manfredi
Lucio Mele e Pescaria

Lucio Mele e Pescaria

Premio “Re Manfredi per l’Innovazione d’impresa e ilmarketing

È un famoso chef del nostro territorio. Nato a Manfredonia, e formatosi al fianco di maestri come Claudio Sadler e Alfonso Iaccarino, con estro e creatività dirompenti, lo Chef Lucio Mele ha iniziato il suo viaggio nel mondo della cucina dalla sua Manfredonia passando poi per Napoli, Milano, Bologna, per poi far ritorno in Puglia. Qui, nel 2015, a Polignano a Mare, comincia la sua più grande sfida professionale, con il ruolo di Executive Chef di Pescaria, fast food di pesce in cui il panino di mare è subito diventato un grande protagonista. Lucio ha letteralmente reinventato un modo di proporre il pesce, in cui l’alta cucina incontra i gusti mediterranei, si lascia contaminare dal comfort food e giunge a una nuova dimensione di casual dining.

Il menù di Pescaria è risultato subito vincente, al punto da echeggiare vigoroso da Polignano sino a Milano, dove Pescaria ha con successo avviato due sedi, e che a breve raggiungerà anche Roma e Torino. Tra i riconoscimenti dello chef riportiamo il BIB Gourmand 2013 della Guida Michelin nel 2015, la vittoria nel programma televisivo Chopped Italia e una speciale menzione del New York Times per Pescaria Milano, annoverata tra i 5 migliori posti dove mangiare pesce.
Pescaria
L’idea è nata nel 2015 da Bartolo L’Abbate, imprenditore ittico di Polignano che voleva ampliare le proprie attività. Pensava a un ristorante di pesce tradizionale ma il suo consulente di comunicazione, Domingo Iudice, suggerì di servire
panini a base di pesce, un tipico piatto locale. A loro si è unito poi lo chef Lucio Mele che ha elaborato un menù di mare legato al territorio.
Così aprirono Pescaria, primo fish bar, in un piccolo locale nella cittadina pugliese che conta 15mila abitanti.

A quattro anni dal lancio, Pescaria è stata citata negli Earning call, i comunicati trimestrali redatti dai top manager di Facebook e divulgati all’interno dell’azienda, per l’uso virtuoso della piattaforma grazie a una strategia social ad hoc. Nel frattempo, si sono aggiunti gli altri
store: quello di Polignano, poi Milano con due ristoranti, di recente a Trani (in riva al mare per una sede estiva) e il prossimo settembre a Torino.

Ormai la catena vanta una media di 500 clienti al giorno per singolo punto vendita. Ed è in arrivo anche a Roma.